14 Followers
25 Following
Nasreen

FRAILTY, Thy Name is Woman!

Nasreen's Blog.

Currently reading

Il principe vampiro. Legame di sangue
Christine Feehan
Tutto Sherlock Holmes
Arthur Conan Doyle
Timeline. Ai confini del tempo
Michael Crichton, Paola Bertante
La signora della tentazione
Tina St. John, Lara Adrian
Nuova Terra. Gli occhi dell'erede
Dilhani Heemba
Inheritance: 4
Christopher Paolini
Io non sono Mara Dyer
Michelle Hodkin

Un oscuro segreto

Un oscuro segreto  - Kalayna Price “Un Oscuro Segreto” è il primo romanzo della nuova serie urban fantasy, dalle delicate tinte romance, “Alex Craft Novels”, ad opera della scrittrice americana Kalayna Price.

Fae e magia sono al centro di questo romanzo. Il mondo moderno ha subito forti sconvolgimenti da quando i Fae sono usciti allo scoperto, portandosi dietro anche gli operatori magici. La Magia non è più un tabù, tantomeno un mito, e le streghe come Alex Craft hanno potuto sfruttare le loro capacità per crearsi un lavoro e un posto in una società che ancora non le ha pienamente accettate.

Investigatrice privata, collaboratrice della polizia e, ovviamente, strega in grado di risvegliare gli spiriti ed evocare i morti dietro compenso. La sua specialità è la morte e, guarda caso, è proprio Morte, seducente in jeans e maglietta, uno dei suoi compagni di “lavoro”. La segue da anni e l’abitudine alla sua silenziosa, enigmatica ma sensuale presenza è ormai sicura.

Una vita in bolletta, quella di Alex Craft, che guadagna sempre meno di quanto lavora e che un giorno si vede contattare dalla sorella minore per un lavoro che deve assolutamente accettare. Il Governatore è stato ucciso ed il padre, che l’ha praticamente rinnegata per via della magia presente nelle sue vene, è sospettato di esserne l’esecutore. Nel frattempo, dalla polizia, un amico le chiede di aiutarlo con lo spirito di una donna, l’ennesima vittima della magia nera. Un pericolo serial killer si aggira in città e non sembra intenzionato a fermarsi.

Un romanzo investigativo veramente molto intrigante, che affonda le radici nel folclore e nella mitologia nord europea, farcito di azione, intrighi, affascinanti poliziotti dai poteri nascosti, Fae subdoli e pericolosi, nonché streghe, in grado di controllare la natura e, in minima parte, la Vita e la Morte.

La parte investigativa è ben scritta, nonostante non si tratti di un libro di genere e non tocchi, quindi, l'eccellenza, e la trama è ben intessuta fra investigazioni, omicidi, sacrifici e rituali sacrificali. Non c'è troppa carne al fuoco, e quella presente è ben gestita dall'autrice, abbastanza da permettere al lettore di godersi un sano tocco thriller.



I personaggi sono ben delineati e caratterizzati. Alex Craft punta moltissimo sull’ironia ma, nonostante i suoi poteri, viene descritta come una strega normale. Non ha mirabolanti poteri cosmici, non ha, almeno per il momento, un destino da assolvere o una profezia da interpretare. È speciale per il proprio carattere irriverente e testardo, ma assolutamente decisa a fare del suo meglio con le doti che le sono state concesse.

L’investigatore Andrews è, a sua volta, un personaggio piuttosto affascinante, anche se ovvio. Ovvio che avrebbe avuto un segreto nascosto, ovvio che c’erano dei “poteri” nascosti e altrettanto ovvio che, alla fine, avrebbe trasformato la sua avversità per Alex in qualcosa di più. Peccato.

Il pezzo forte del romanzo, nonostante appaia poco (anche se in maniera piuttosto incisiva e decisiva) è proprio Morte. Un Dio della Morte, o semplicemente uno dei tanti incaricati dal Fato di raccogliere le anime al trapasso, che sembra aver sviluppato un particolare attaccamento verso la nostra protagonista. La domanda più importante è: perché? Un caso? Un incontro fortuito destinato a trasformarsi in qualcosa di più o semplicemente il Destino?

In tutto questo il “cattivo” della situazione si mostra al lettore come una sfaccettatura indistinta, come fosse in realtà meno importante di tutto il resto. Indiscutibilmente crudele, ma impersonale. Probabilmente riscuote maggior acredine, da parte del lettore, il padre di Alex con il carattere autoritario, falso e menzognero.

In definitiva il romanzo si presenta come un piacevolissimo passatempo, oscuro e intrigante, che cattura l’attenzione del lettore e lo spinge a sfogliare l’ultima pagina con il desiderio di saperne più. Soprattutto su Morte.

Una traduzione abbastanza curata, con la presenza di qualche refuso; visto gli standard attuali purtroppo mediamente poco soddisfacenti, può quasi soddisfare il lettore, se non particolarmente esigente. Carina la copertina e buono il prezzo che, speriamo, non subirà impennate nei prossimi volumi della serie.